immagine nuova per gruppo nascita«Per nascere bisogna tollerare, da entrambe le parti, di essere Altro: cioè di perdere la tranquilla beatitudine, il Paradiso terrestre della relazione amorosa di
rispecchiamento tra madre e figlio. L’essere si fonda quindi su una doppia competenza e volontà: di crescere, da parte del bambino, di lasciar crescere, da parte della madre»
(Carla Maria Xella, Introduzione a Il genio delle origini di Paul-Claude Racamier)

Se è vero che non c’è un bambino senza una mamma è vero anche che non c’è mamma senza un bambino.
Winnicott dice che ogni mamma, se si trova in condizionifavorevoli, ha una capacità innata di occuparsi del suo bambino, e sa o scopre ben presto, per intuito come tenerlo in braccio e manipolarlo così che entrambi possano sentirsi a proprio agio e sicuri. Winnicott dice anche che amare è una faccenda complicata e non un semplice istinto. Le mamme possono comunque avere bisogno di esprimere i loro stati d’animo e le loro difficoltà. Il gruppo in questo senso può essere di grande supporto: funzionando come un contenitore accoglie i vissuti emotivi di questo momento così delicato e complesso, li rielabora restituendo a ciascuna qualcosa di nuovo e arricchente.
Durante la gravidanza si promuove condivisione e confronto rispetto alle aspettative, alle ansie e ai timori dell’attesa. Attraverso movimenti di ginnastica dolce, respirazione e rilassamento si aiuta la preparazione al parto aumentando così la consapevolezza del proprio corpo.
Per tutto il primo anno di vita del bambino si offre un sostegno riguardo ai problemi che s’incontrano nella crescita: allattamento, modificazione dei ritmi di vita, sonno, svezzamento, ecc.
L’obiettivo è dunque quello di “cogliere insieme le cose normali, le cose che le mamme quotidianamente fanno, aiutandole a capire perché le fanno”. Da queste premesse è possibile costruire una base di dialogo e di confronto con le altre mamme e con le conduttrici e attraverso il reciproco ascolto giungere a sostenere la fiducia e ad alimentare la capacità riflessiva, affettiva e comunicativa.

Per informazioni     info.mamme@cstcs.it

 

Archivio

2012
Incontro di presentazione del 26 gennaio 2012
SCARICA LA LOCANDINA
GUARDA IL VIDEO

2010
Incontro di presentazione del 18 novembre 2010
SCARICA LA LOCANDINA

GUARDA I VIDEO:
Introduzione di Stefania Magnoni
Intevento di Elisa Canepa
Intervento di Marta Seradimigni
Intervento di Elisa Brandinelli
Domande del pubblico e conclusione